Buzzi Laboratorio di Analisi

Italiano | English

Condizioni di servizio

small logo

Condizioni Contrattuali e Generali del Servizio

(TAAN rev.18    Emesso da RSQ r.barsi, Verificato e Approvato da RL g.bartolini)

Informazioni generali

Il laboratorio effettua le attività di prova solo se è stato stipulato con il committente un contratto.
In assenza di un contratto formale assume valore di contratto il documento “Richiesta di Prove Analitiche”, rilasciato dalla segreteria tecnica, al momento della ricezione del materiale oggetto delle prove. Ovviamente, per avere valore di contratto, il documento deve essere firmato dalle parti. Per ragioni organizzative è accettata dal laboratorio anche la copia firmata ricevuta via fax e l’accettazione elettronica.
Le condizioni contenute nel presente documento si intendono conosciute ed accettate all’atto dell’accettazione delle nostre offerte e/o tramite l’invio di campioni presso il laboratorio. I prezzi delle prove attualmente in vigore ed il loro periodo di validità sono riportati sul tariffario analisi o nell’offerta specifica concordata con il committente. Al termine del periodo di validità il tariffario è aggiornato e pubblicato sul sito www.buzzilab.it; per ragioni organizzative non vengono inviati ai committenti gli aggiornamenti del tariffario, se non espressamente richiesti, mentre sono inviati gli aggiornamenti delle offerte prima della loro scadenza. Le prove soggette a possibile subappalto a laboratorio esterno qualificato sono contrassegnate da un doppio asterisco.

Modalità di incarico ed accettazione

Le richieste di prove da parte dei committenti possono essere fatte direttamente allo sportello del Laboratorio Buzzi, inviate per posta o per corriere od infine inserite nel portale WEB “Richiesta Prove Analitiche””
Se la richiesta pervenuta in forma scritta è completa di ogni informazione od è stata inserita dal committente nel portale WEB “Richiesta Prove Analitiche”, la Segreteria Tecnica provvede a redigere la scheda d’ingresso ed iniziare le attività di analisi; in tutti gli altri casi la scheda d’ingresso compilata in tutte le sue parti deve essere firmata dal committente per accettazione prima di iniziare l’attività di analisi.
Per le richieste pervenute per posta o per corriere la Segreteria Tecnica provvede ad inviare al cliente (via Fax od e_mail) copia della scheda di ingresso, richiedendone l’accettazione: nel primo caso viene richiesta la restituzione della scheda firmata per accettazione, nel secondo caso è richiesto l’inserimento della chiave d’accettazione nel campo specifico riportato nell’e_mail, il controllo della richiesta con le condizioni del servizio e la pressione del pulsante “Accetto”. Per richiesta di prove al di fuori di quelle previste dal tariffario, sarà cura del Responsabile del Laboratorio, valutare la possibilità del laboratorio di effettuare la prova richiesta, in base alle risorse e mezzi a disposizione. Le richieste di offerte relative a sconti rispetto al Tariffario od a consulenza e ricerca di risoluzione di problemi tecnici debbono essere effettuate al LABORATORIO BUZZI mediante comunicazione scritta (lettera, e-mail, fax) o, informalmente, al personale della Segreteria Tecnica o ai responsabili del laboratorio (RL, RSQ e RR), comunicando il nominativo del committente, l’oggetto della richiesta d’offerta ed ogni altra informazione utile.
Il Responsabile del Laboratorio emetterà un’offerta che, se accettata dal committente, dovrà essere sottoscritta ed inviata al Laboratorio.

Esecuzione delle prove

Il laboratorio si impegna ad eseguire le prove secondo quanto riportato nella scheda d’ingresso e/o nell’offerta relativa ai materiali oggetto della prova consegnati; si riserva di utilizzare le metodiche d’indagine che ritiene più appropriate nel caso non siano specificate nell’offerta.
I committenti che hanno accesso all’area riservata del portale WEB “Richieste di Analisi” (http://analisi.buzzilab.it), possono, in tempo reale, seguire lo stato d’avanzamento delle prove ed avere in anteprima i risultati delle singole prove.
Nel portale WEB “Richiesta Analisi” è possibile visualizzare i risultati delle singole prove con le avvertenze riportate nel successivo paragrafo relativo ai risultati delle prove.
La Segreteria Tecnica del laboratorio è a disposizione per ogni richiesta di informazioni relative allo stato di avanzamento delle prove ed alla consegna dei rapporti di prova.

Risultati delle prove

I risultati delle prove sono riportati sul “Rapporto di prova”; il documento è redatto su carta intestata del Laboratorio Buzzi riportante, nell’intestazione, il logo del laboratorio ed il marchio combinato ILAC - ACCREDIA con il numero di accreditamento 0529 (vedi paragrafo “Limitazioni sull’uso del marchio ACCREDIA”).
Le copie originali del rapporto di prova sono in formato .pdf firmate digitalmente e, su richiesta del committente, in formato cartaceo: il rapporto di prova e gli allegati in formato cartaceo sono riconoscibili perché ogni pagina riporta impresso il timbro a secco dell’istituto.
I risultati delle prove sono di esclusiva proprietà del Committente e, pertanto, i rapporti di prova sono documenti riservati. Il Laboratorio Buzzi si riserva la possibilità di utilizzarli in forma anonima per elaborazioni statistiche.
I Rapporti di prova non possono essere riprodotti parzialmente, senza l’approvazione scritta del Laboratorio Buzzi.
I risultati delle prove si riferiscono esclusivamente ai materiali sottoposti a prova presentati.
Allegato al rapporto di prova può essere presente la stampa a colori del materiale oggetto della prova od una cartolina bollata riportante un’aliquota del materiale in essere (se richiesto all’accettazione).
“Il laboratorio, nell’ottica di fornire il più rapidamente possibile i risultati analitici consente, ai clienti che lo desiderano, di accedere anche ai risultati non ancora validati dal Responsabile del Laboratorio ed identificati da *. Tali risultati, acquisiti autonomamente dal cliente che accede al portale riservato mediante password, non costituiscono un Rapporto di Prova pubblico e devono essere considerati preliminari. Pertanto essi devono essere utilizzati, solo a fini organizzativi, internamente all’azienda del cliente che ha richiesto l’analisi.
L’unico documento valido emesso dal laboratorio è il Rapporto di prova ufficiale: la copia elettronica firmata digitalmente in formato .pdf non editabile, è la copia conforme per l’archivio del laboratorio ed inviata automaticamente all’indirizzo di posta elettronica del committente, che viene emessa a seguito di validazione da parte del Responsabile del Laboratorio, la copia cartacea emessa su richiesta del committente è firmata con firma autentica ed inviata per posta o consegnata dalla segreteria a persona conosciuta del committente.”

Materiali oggetto della prova

Le prove di laboratorio sono, in genere, di tipo distruttivo. Allegato al rapporto di prova viene consegnata una stampa a colori del materiale presentato.
Nel caso in cui il committente desideri allegata al rapporto di prova un’aliquota del materiale in essere, deve farlo presente, preliminarmente, alla Segreteria Tecnica che provvederà ad inserire la richiesta nella scheda ingresso.
Nel caso in cui il committente necessiti che materiale di risulta delle prove o parte di esso o le provette, gli sia restituito, deve farlo presente e concordarlo, preliminarmente, con la Segreteria Tecnica. Accordata la possibilità della restituzione di tali materiali deve essere inserita, nelle note del documento “Richiesta di Analisi”, la nota “Restituire materiale analizzato” od inserito il flag sulla scelta “Restituzione Materiale” del portale WEB “Richieste di Analisi” . Al momento della restituzione il ricevente firma la ricevuta di consegna.

Conservazione dei Materiali e dei Rapporti di prova

Tutti i materiali presentati al Laboratorio Buzzi sono tenuti a disposizione del Committente per un periodo di 3 mesi dopo l’esecuzione delle prove; i rapporti di prova e tutta la documentazione connessa alla registrazione delle prove vengono conservati per 11 anni. Trascorso questo periodo il materiale ed i documenti in archivio vengono distrutti.

Modalità di pagamento, mora, spese e recupero crediti

Le prestazioni relative alle attività del laboratorio devono essere pagate direttamente alla Segreteria Tecnica al momento del ritiro delle analisi od in contrassegno se spedite per posta o per corriere, salvo accordi particolari tra le parti definite da un’offerta/contratto. In caso di ritardo di pagamenti o di insoluti, correranno gli interessi moratori nella misura massima di legge.
In caso di contenzioso, unico competente a decidere è il foro di Prato.

Trattamento dei dati, Privacy

Il trattamento dei dati personali relativi al committente è effettuato dal Laboratorio Buzzi esclusivamente allo scopo di svolgere correttamente le prove o le ricerche richieste, in conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (in seguito, “GDPR”) : tali dati verranno utilizzati esclusivamente per stipulare accordi commerciali, per proporre ulteriori servizi, per definire termini, dati e modalità di pagamento.

Ai sensi dell’art. 13 del GDPR, riportiamo le seguenti informazioni relative al trattamento dei dati personali che Lei ci conferisce per l’esecuzione dei rapporti contrattuali con Voi.

1 Titolare del trattamento

Il Dirigente scolastico del ITS Tullio Buzzi (C.F.84004990481–P.Iva 00337080972), con sede in Prato – PO, Viale della Repubblica, 9, telefono 0574 58981, fax 589830, indirizzo email: potf010003@istruzione.it P.E.C.: potf010003@pec.istruzione.it

2 Responsabile del trattamento

Il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi del ITS Tullio Buzzi

3 Oggetto del trattamento.

Per l’esecuzione dei rapporti contrattuali con Voi, i l Titolare tratta i Vostri dati anagrafici pubblici (nonché gli eventuali recapiti della persona di contatto all’interno della vostra organizzazione da Voi spontaneamente comunicatici per gli adempimenti degli obblighi contrattuali o di legge) ed i dati contabili/amministrativi/contrattuali relativi al rapporto contrattuale con noi instaurato e/o instaurando, e non appartenenti alle categorie particolari di dati personali di cui all'articolo 9 del GDPR (detti anche dati “sensibili”) né dati relativi a condanne penali e a reati di cui all'articolo 10 del GDPR.

4 Finalità e base giuridica del trattamento

I Vostri dati personali sono trattati senza il Vostro consenso espresso (art. 6 lett. B del GDPR), per le seguenti finalità:

- adempiere agli obblighi precontrattuali, contrattuali e fiscali derivanti da rapporti con Voi in essere;

- adempiere agli obblighi previsti dalla legge, da un regolamento, dalla normativa comunitaria o da un ordine dell’Autorità;

- prevenire o scoprire attività fraudolente o abusi; esercitare i diritti del Titolare, ad esempio il diritto di difesa in giudizio.

Vi segnaliamo che se siete già nostri clienti, potremo inviarVi comunicazioni relative a servizi e prodotti del Titolare analoghi a quelli di cui avete già usufruito, salvo Vostro dissenso.

La base giuridica del trattamento sono pertanto gli obblighi di legge e di contratto.

5 Modalità del trattamento

Il trattamento dei Vostri dati è realizzato per mezzo delle operazioni indicate all’art. 4 n. 2) del GDPR e precisamente: raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, cancellazione e distruzione dei dati.

Il trattamento dei dati avviene mediante l’utilizzo di strumenti e procedure idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza; i dati oggetto del trattamento, registrati in sistemi informativi locali e su web, sono conservati su server ubicati all'interno dell'Unione Europea e non sono quindi oggetto di trasferimento.

6 Durata.

I dati verranno trattati per tutta la durata del rapporto contrattuale e comunque per il periodo imposto dalle vigenti disposizioni in materia civilistica e fiscale.

7 Comunicazione e diffusione

I Vostri dati potranno essere da noi comunicati ai soggetti che svolgono specifici incarichi per conto del laboratorio (amministrazione, adempimenti fiscali e commerciali) a professionisti e consulenti e agli Istituti Bancari per la gestione dei relativi incassi e pagamenti, nel rispetto dell’ art. 6 lett. b) e c) GDPR.

8 Diritti

Ai sensi degli articoli dal 15 al 20 del GDPR avete diritto ad accedere in qualsiasi momento ai dati che Vi riguardano e che siano in nostro possesso rivolgendosi all’ITS T.Buzzi, viale della Repubblica, 9 - Prato, in qualità di titolare del trattamento, così come avete diritto, in presenza dei requisiti di legge, a chiedere la rettifica dei dati inesatti o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento o di opporvi al loro trattamento, oltre al diritto alla portabilità dei dati, salvi comunque gli obblighi di legge e di contratto, avete altresì diritto di proporre reclamo a una autorità di controllo.

9 Obbligo o facoltà di conferire i dati e conseguenze dell’eventuale rifiuto

Il conferimento dei dati di cui sopra, seppur facoltativo, è necessario ai fini della conclusione e della gestione del contratto stesso, e l’eventuale rifiuto di fornire tali dati potrebbe comportare la mancata esecuzione del contratto e/o del rapporto.

Limitazioni sull’uso del marchio ACCREDIA

Il Laboratorio Buzzi è accreditato ACCREDIA e, pertanto, adempie agli obblighi derivanti dalla convenzione con esso stipulata. In particolare il marchio ACCREDIA non può essere apposto sui materiali sottoposti a prova o prodotti (o parte di essi) o essere utilizzato per sottintendere la certificazione di prodotto.
Il marchio ACCREDIA non può essere utilizzato nella documentazione concernente un prodotto, a meno che non sia riportata copia integrale del rapporto di prova. Inoltre l’apposizione del marchio esclude che ACCREDIA sia responsabile del risultato della prova, o di qualunque opinione o interpretazione che ne possa derivare, o che ACCREDIA approvi un materiale di prova o un prodotto.
I rapporti di prova sono redatti su carta intestata del laboratorio e, se sono presenti nel documento prove accreditate, è riportato il marchio ACCREDIA nell’intestazione delle pagine; le prove non accreditate ACCREDIA sono identificate da un asterisco con riportato in calce la dicitura “Prova non accreditata ACCREDIA”, in accordo con quanto prescritto dal documento ACCREDIA RG-09 – Regolamento per l’utilizzo del marchio ACCREDIA da parte dei laboratori accreditati.

Istruzioni per la presentazione degli oggetti da sottoporre a prove

Il laboratorio di Analisi Tullio Buzzi, se non espressamente richiesto dal committente, non effettua né prelievi né campionamenti del materiale da sottoporre a prove, per cui la rappresentatività del materiale analizzato, rispetto a lotti e/o partite, è esclusiva responsabilità del committente.
Nel caso di presentazione di materiali da sottoporre a prove, dotati di scheda di sicurezza e/o qualsiasi altro documento con le avvertenze circa tossicità, pericolosità, precauzioni per la manipolazione, uso, stoccaggio, distruzione, ecc. del prodotto è fatto obbligo al richiedente di allegare la suddetta documentazione ai materiali da sottoporre a prove.


homepage | contatti | servizi | area clienti | downloads | informativa privacy | ©2003 Buzzi Laboratorio Analisi